Axis Communications web history

I momenti che ci hanno reso ciò che siamo oggi

Reti intelligenti

Nel 1984, Mikael Karlsson, Martin Gren e Keith Bloodworth fondarono Axis con l'obiettivo di cambiare il modo in cui le persone usano e pensano ai dispositivi digitali. Ciò ha segnato l'inizio del nostro impegno per la creazione di un mondo più intelligente e sicuro. All'epoca, l'idea di utilizzare la tecnologia di rete per connettere dispositivi (in origine server di stampa, archiviazione e server scanner) e renderli intelligenti era del tutto nuova. L'abbiamo chiamata Tecnologia ThinServer. Oggi è nota come Internet delle cose (IoT).

Regole di base

Abbiamo presto deciso di lavorare solo con standard aperti, evitando protocolli proprietari per aumentare la scalabilità e ottenere enormi risparmi sui costi delle apparecchiature e sui consumi energetici.

Sapevamo, inoltre, sin dall'inizio che per affrontare l'innovazione e vincere sfide complesse, due capi sono meglio di uno. Abbiamo quindi stabilito un rigoroso modello di distribuzione a due livelli per il nostro intero portafoglio basato su apertura e lealtà. Abbiamo continuato a creare programmi e forum per partnership tecniche e commerciali, a volte anche aperti per consentire ai nostri concorrenti di partecipare.

Precursore

Grazie alle nostre abilità nel collegamento di rete e alla nostra immaginazione, ci è venuta l'idea di collegare una telecamera alla rete. Nel 1996, abbiamo lanciato la prima telecamera di rete al mondo, AXIS Neteye 200. Da quel momento in poi, le persone che disponevano di una connessione a Internet hanno potuto guardare cosa stava succedendo da qualsiasi parte del mondo. Per coloro che avevano già un'installazione di grandi dimensioni di sistemi TVCC, abbiamo creato encoder di rete in modo che potessero accedere anche alla più recente tecnologia IP.

Qualità integrata

Al momento dello sviluppo delle nostre prime telecamere di rete, non esisteva un mercato per i chipset di elaborazione delle immagini. Abbiamo fatto la scelta strategica di progettarne uno nostro e personalizzarlo per scopi di sicurezza video.

Abbiamo creato ARTPEC (Axis Real Time Picture Encoder) in grado di supportare l'elaborazione delle immagini, la compressione, l'analisi video e le funzionalità di rete in modo ottimizzato. Usando il nostro chipset siamo stati in grado di padroneggiare la gestione della luce e del flusso nei nostri dispositivi.

A nucleo aperto

Le telecamere AXIS 2100, le prime telecamere di rete dotate di ARTPEC-1, erano rivoluzionarie anche a causa del loro firmware interno basato su un sistema operativo integrato completamente nuovo, oggi noto come Linux incorporato. Per consentire lo sviluppo rapido ed efficiente di un portafoglio di dispositivi, abbiamo scelto di eliminare l'RTOS (Real-Time Operating System) proprietario e utilizzare μClinux che ritenevamo essere la giusta scelta per far crescere Axis. AXIS 2100 è stato il primo dispositivo realizzato in serie al mondo dotato di Linux incorporato e ci ha consentito di stabilire un nuovo standard costante per la nostra gamma di dispositivi.

Aggiunta di nuove dimensioni

All'inizio degli anni 2.000, con più di 1.000.000 di dispositivi video di rete installati, abbiamo analizzato in dettaglio come i nostri dispositivi sono stati integrati nelle soluzioni video e in che modo hanno interagito con gli altri sistemi di sicurezza.

Abbiamo iniziato a sviluppare nuovi componenti per tali soluzioni e trasformato più dispositivi analogici in dispositivi IP. Tutto ciò al fine di ottimizzare la sicurezza e le prestazioni aziendali per i nostri clienti, assicurandoci al contempo che le nostre soluzioni fossero il più semplici e intuitive possibile, dall'installazione al funzionamento.

Questa nuova missione ci ha trasformato in leader nel settore della sicurezza informatica per i sistemi di sorveglianza di rete. Ci impegniamo a supportare i nostri clienti durante la valutazione dei rischi e delle conseguenze nell'adozione delle misure appropriate al fine di proteggere la propria infrastruttura e i propri dati.

Durante la nostra ultima fase di espansione, Canon ha fatto un'offerta pubblica agli azionisti di Axis e nel 2015 è diventata proprietaria di maggioranza. Axis continua a operare in qualità di società indipendente con un focus costante sul rafforzamento delle proprie operazioni. Insieme a Canon, lavoriamo in modo sistematico e mirato per gestire i rischi per la sostenibilità e per aumentarne la consapevolezza.

La sostenibilità è da sempre un problema per Axis. Nel 2007 siamo diventati firmatari dei dieci principi del Patto mondiale delle Nazioni Unite, alla base della nostra strategia di sostenibilità. Questa strategia e il nostro lavoro in questo settore sono stati condivisi in una relazione pubblica annuale dal 2010. Axis si assume la responsabilità economica, sociale e ambientale a lungo termine di come le nostre operazioni incidono sui nostri stakeholder e agiamo secondo i nostri valori, in modo etico, responsabile e trasparente nelle nostre relazioni commerciali.