Oggi Università, domani Smart Cities: l’Axis Developer Community progetta nuove applicazioni per le città del futuro

Andrea Sorri

Le partnership tra settore pubblico e privato non solo sono necessarie per una Smart City, ma possono diventare un fattore chiave per lo sviluppo di progetti innovativi e per migliorare la qualità della vita.

Pensiamo alle Università: centri di formazione e ricerca che possono portare grandi benefici all’intero sistema, sia come banco di prova per le novità delle Smart Cities sia come luoghi dove gli studenti possono presentare le proprie idee e lavorare su di esse per contribuire a rendere le città più smart. Una sinergia tra istituzioni cittadine, aziende ed enti accademici che può offrire opportunità inaspettate per il sistema della Smart City.

In tutto il mondo ci sono molti esempi di partnership pubblico-privato di successo da prendere come riferimento. Per dirne uno citiamo l’Australian Smart Cities Consortium dell’Università di Adelaide che sviluppa progetti in collaborazione con esperti provenienti da università, amministrazioni locali e aziende per migliorare la qualità della vita dei suoi cittadini.

Altra piattaforma per l’innovazione degna di nota è l’Amsterdam Smart City, un progetto condotto da cittadini, imprese e istituzioni che collaborano per fornire soluzioni riguardo i problemi quotidiani, con focus su temi primari quali la gestione dell’energia, la trasformazione digitale e la mobilità.

In Italia un caso virtuoso è rappresentato dal progetto Bologna Smart City che vede Comune, Università e Consorzio Aster lavorare insieme per creare un contesto in grado di affrontare le sfide future in ambiti cruciali per la comunità, come la sicurezza nei quartieri, la mobilità sostenibile, i beni culturali, la sanità e l’istruzione.

Spinta dallo stesso spirito di condivisione della conoscenza e di collaborazione, Axis Communications ha recentemente lanciato la Axis Developer Community, un luogo al quale tutti gli sviluppatori possono unirsi gratuitamente e dove possono disporre di una vasta gamma di strumenti per integrare i dispositivi Axis in software applicativi, oltre a poter sviluppare applicazioni che funzionano sulle piattaforme dei prodotti Axis. Una nuova comunità online in cui i programmatori possono partecipare attivamente e contribuire al successo della crescita delle Smart City, creando software per diversi casi d’uso in collaborazione con agli altri membri.

Ad esempio, i programmi della Smart City e le partnership pubblico-privato spesso generano quantità di dati aperti che i membri di questa comunità possono utilizzare per produrre nuove applicazioni per la città intelligente in gradi di collegare con le telecamere i dati. In questo contesto l’uso delle telecamere si può considerare da due punti di vista: da un lato, questi strumenti sono in grado di fornire informazioni dettagliate e in tempo reale integrando quelle provenienti dai dati aperti; dall’altro le dashboard basate sui dati aperti possono essere arricchite da informazioni visive provenienti dalle telecamere.

Quel che è certo è che sarà interessante tenere d’occhio tutte le nuove applicazioni provenienti da questa comunità di sviluppatori.

 

Scopri lo spazio dedicato da Axis a tutti gli sviluppatori:

Axis Developer Community