Stai usando la tecnologia migliore per la rilevazione del movimento?

Andres Vigren

Sensori PIR, VMD, telecamere termiche, radar: trova la soluzione migliore per le tue necessità.

 

Molti metodi per il rilevamento del movimento

Quando si parla di rilevamento dei movimenti, esistono molte opzioni diverse sul mercato.

Ma qual è la migliore per rispondere ai bisogni della tua attività? In questo articolo esploro alcune delle più diffuse tecnologie e approfondisco le situazioni in cui ciascuna potrebbe essere usata al massimo delle sue potenzialità.

 

Scegliere lo strumento giusto per il lavoro da compiere

Un fattore importante e spesso sottostimato al momento della scelta di nuovi componenti per il vostro sistema di sicurezza è la loro capacità di integrarsi con la vostra rete esistente.

I sistemi di sicurezza sono infatti più efficienti quando sono costituiti dai componenti migliori sul mercato e sono capaci di lavorare insieme senza falle. Così, prima di decidere su un nuovo componente per il vostro sistema, chiedetevi come si inserirà al suo interno e se potrà dialogare con altri elementi che potreste voler inserire in futuro.

È inoltre importante notare che tra le tecnologie di rilevamento del movimento che state cercando, ci saranno significative differenze sia in termini di qualità che di efficacia tra i singoli prodotti. Quanto riportato qui sotto è finalizzato a distinguere I benefici di ciascuna tecnologia quando opera nell’ambiente di applicazione più appropriato.

Infine, la cosa più importante è sempre scegliere la soluzione che si adatta meglio al lavoro specifico che è chiamata a svolgere. Ogni installazione presenta le proprie sfide – di budget o di contesto – e ciascuna richiederà una soluzione ad hoc per rispondere ai requisiti.

 

Sensori PIR

I sensori infrarossi passivi (PIR) raccolgono la firma di calore dagli oggetti presenti all’interno del loro campo visivo. I sensori rilevano i cambiamenti nella quantità di radiazione infrarossa raccolta. Quando la soglia limite è raggiunta, essi attivano ciò a cui sono connessi – sia essa un segnalatore luminoso, un allarme o una telecamera.

Questa semplice tecnologia è molto efficace nello svolgere il proprio compito, ma la semplicità del design porta con sé alcune conseguenze. In primo luogo, l’output da parte dei sensori è un meccanismo base sì/no (es. attivare o meno una luce).

La ridotta applicabilità di questo tipo di soluzione emergerà nel confronto con le altre tecnologie che tratterò in questo articolo. Inoltre, il modo in cui i sensori PIR operano implica anche che la loro portata è piuttosto limitata e può pagare la presenza di ostacoli (dalle ragnatele a delle foglie che cadono) o di oggetti o altro di passaggio (ad es. un animale) la cui emanazione termica può far scattare falsi allarmi.

Tenendo presenti questi fattori negativi, i sensori PIR sono molto efficaci quando si hanno presenti i limiti: lavorano molto bene in aree piccole e chiuse e non sono in grado di “vedere“ al di là di una finestra – un problema talvolta comune anche alla tecnologia Video Motion Detection (Video Rilevazione dei movimenti o VMD). Tra l’altro, considerato che sono stati usati per lungo tempo nei sistemi di sicurezza, sono anche disponibile a buon mercato. Come ricordato prima, però, alla base della vostra scelta dovrebbe esserci l’utilizzo che vi aspettate di fare della vostra soluzione e non solo il fattore economico.

 

Video motion detection (VMD)

L’opzione VMD combina le immagini generate da una telecamere di sicurezza con un software che può analizzare le immagini catturate. Questa attività si svolge in modo molto simile a quella di un operatore che osserva una trasmissione video, ma è automatizzata e fornisce di conseguenza alcuni vantaggi specifici.

È molto semplice evidenziare il rovescio della medaglia in questa tecnologia: operando sullo spettro della luce visibile, la telecamera è di fatto cieca se non c’è abbastanza luce, e può perdere risoluzione se al contrario la luce è troppo forte. Anche utilizzando una luce attivata a sensore per mantenere illuminato il campo visivo, si potrebbe comunque presentare il problema delle ombre.

D’altra parte, il video è ormai una soluzione di sicurezza largamente implementata e aggiungere un livello di analisi è molto conveniente.

Questa modalità di rilevamento del movimento si basa largamente su due componenti: la qualità dell’immagine raccolta dalla telecamera e la qualità del software di analisi in uso. Esiste un’ampia gamma di tecnologie VMD là fuori – alcune vi permetteranno di aggiungere funzionalità alle impostazioni, ad esempio per rilevare solo il movimento lungo certi perimetri, mentre altre si limiteranno a riconoscere ogni movimento. Ancora una volta, è importante scegliere l’apparecchiatura che meglio si adatta alla situazione in cui sarà utilizzata.

 

Telecamere termiche

Prima di tutto: le telecamere termiche non sono vere telecamere per il fatto che non raccolgono la luce visibile: si tratta di sensori che creano immagini basate sulla differenza di temperatura tra oggi presenti nel loro “campo visivo. Piuttosto sono degli elementi perfetti all’interno di un sistema di sorveglianza: hanno una portata eccellente anche se si devono focalizzare su un’area piuttosto stretta, possono raccogliere le firme termiche attraverso fumo e nebbia e sono immuni a molte delle condizioni che renderebbero problematica la visione di altre telecamere – ombre, oscurità, luce contraria e presenza di oggetti camuffati. Funzionano anche con software di analisi video e sono particolarmente efficaci quando utilizzate in tandem con telecamere capaci di captare la luce visibile.

Tuttavia, sebbene queste telecamere a immagine termica siano molto efficaci, spesso vengono fornite ad un prezzo molto elevato che non tutti possono permettersi.

 

Radar

Semplificando un’altra volta, dirò che il radar lavora trasmettendo onde radio e ricevendo le stesse onde dopo che esse hanno rimbalzato sugli oggetti presenti nel suo campo di rilevazione. Per una spiegazione più approfondita, possiamo affidarci a Wikipedia. In termini di utilità all’interno di un sistema di sicurezza, questa tecnologia calcola la distanza, la velocità e la dimensione degli oggetti in relazione al rilevatore.

Il beneficio di usare onde radio rispetto alla luce infrarossa o a quella visibile è la significativa assenza di interferenze causate da possibili ostacoli, che implica una minor occorrenza di falsi allarmi.

Le onde radio attraversano oggetti privi di spessore come le ragnatele, le foglie e il fumo e permettono all’apparecchiatura di identificare gli oggetti importanti da rilevare. Inoltre, non hanno problemi in condizioni di luce difficoltose.

Un vantaggio particolare nel rilevare la distanza degli oggetti è che il radar può essere impostato per operare all’interno di zone specifiche, ad esempio un’area recintata, riducendo ulteriormente il rischio di falsi allarmi causati dall’attività fuori dal perimetro. Inoltre, può rilevare movimenti all’interno di un’area ben più ampia rispetto a quella delle telecamere termiche.

I radar vengono venduti ad un prezzo molto inferiore a quello delle telecamere termiche e non lontano da quello dei sensori PIR.

 

Soluzioni legate al contesto

Ci sono punti di forza e di debolezza in ciascuna di queste soluzioni di rilevamento movimento, e la loro efficacia dipenderà dalle situazioni di utilizzo e dai componenti addizionali con i quali vengono utilizzati.

Una telecamera per luce visibile sarebbe inutile se presente da sola durante una notte senza luna, ma l’aggiunta di un sistema di illuminazione attivato dal movimento potrebbe migliorarne sensibilmente le prestazioni; allo stesso modo, probabilmente non vorrai installare un complesso sistema radar in un ufficio di 4 metri per 4; e un sensore PIR sarebbe ben poco utile per rilevare intrusi in una riserva naturale con molti animali selvatici (a meno che non siano loro stessi l’oggetto del rilevamento).

Per scoprire di più sui sistemi di rilevazione del movimento proposti da Axis, comprese le nostre nuove soluzioni radar, seguite i link qui di seguito:

Sensori PIR

Video Motion Detection

Telecamere Termiche

Radar