Ridurre la velocità di trasmissione con Axis Zipstream

Controllo e compatibilità

La tecnologia Axis' Zipstream può essere abilitata e disabilitata dall'interfaccia utente grafica Web della telecamera. Se abilitata, è possibile scegliere tra sei diversi livelli di intensità per ridurre la velocità in bit.

I metodi di riduzione vengono configurati separatamente e sono indipendenti l'uno dall'altro. Tuttavia, se combinati tra loro, comportano un risparmio di velocità in bit ancora maggiore. Inoltre, i metodi Zipstream vengono applicati in modo tale che la maggior parte delle altre funzioni della telecamera possa essere utilizzata normalmente, anche in presenza di una compressione radicale.

I metodi Zipstream possono essere utilizzati anche con le telecamere PTZ. Quando la telecamera è immobile, vengono applicati gli stessi algoritmi di riduzione della velocità in bit di qualunque altra telecamera. Se la telecamera si sposta o esegue uno zoom, un controller della velocità in bit dinamico regola automaticamente la qualità del video e riduce i picchi di larghezza di banda. Non appena la telecamera si ferma, la velocità in bit viene ripristinata.

Le telecamere con tecnologia Zipstream sono facilmente integrabili con i software di gestione video (VMS) in quanto le riduzioni della velocità in bit sono già incluse nel flusso H.264. Le impostazioni Zipstream possono essere controllate anche tramite VAPIX, l'interfaccia per la programmazione di applicazioni Axis.

La tecnologia Axis' Zipstream non deve essere intesa come un'alternativa allo standard H.265, ma come un potenziamento della codifica video, e funziona direttamente con le apparecchiature e il software esistenti basati sugli standard H.264 e H.265 mediante un semplice aggiornamento del firmware della telecamera. 

Aree di applicazione