Identificazione e riconoscimento

Illuminazione

L'illuminazione influisce notevolmente sulla capacità di identificare le persone o gli oggetti.Ombre, contrasti elevati e scene retroilluminate sono fattori che complicano l'identificazione e il riconoscimento rispetto a quando le condizioni di illuminazione sono più favorevoli.Questi esempi confrontano una buona illuminazione all'esterno con condizioni più difficili.

A distanze comprese tra 15 e 20 m, è necessario disporre di un obiettivo da 50 mm per assicurarsi che un volto occupi circa 80 pixel. Tuttavia, gli esempi dimostrano chiaramente che, anche a questa risoluzione, non è possibile garantire un'identificazione certa con un'illuminazione di 100-150 lux, tipica di un corridoio di uffici o una stazione della metropolitana.Le funzionalità della telecamera (es. WDR) e i sensori che funzionano bene in situazioni di scarsa illuminazione possono essere d'aiuto, ma il risultato migliore si ottiene combinando queste funzioni con un'illuminazione aggiuntiva e regolando la posizione delle telecamere per evitare la retroilluminazione.

Nella sorveglianza in esterni, è importante considerare anche le variazioni di intensità e direzione della luce solare nelle diverse ore del giorno. Anche le condizioni meteorologiche possono influire su illuminazione e riflessi.La neve, ad esempio, intensifica la luce riflessa, mentre la pioggia e l'asfalto bagnato l'assorbono in gran parte.Per l'identificazione di un volto, si consiglia un'illuminazione bilanciata di circa 300-500 lux.Per l'identificazione delle targhe, 150 lux possono essere sufficienti.

Figura 3: Esempi di come le condizioni di illuminazione influenzano l'identificazione. L'immagine A) ha un livello di lux di 1.600 con una direzione favorevole della luce. B) ha 350 lux, con retroilluminazione. C) ha 7 lux con una direzione favorevole della luce. D) ha un livello di lux di 1.5. 

Con un'illuminazione ridotta, i sensori della telecamera producono disturbi significativi che possono influire sull'immagine.Questo può complicare l'identificazione.C'è sempre un bilanciamento tra disturbi, velocità di otturazione e profondità di campo per qualsiasi livello di illuminazione, ma ottimizzando le condizioni di illuminazione è possibile migliorare tutti questi fattori.

Fedeltà ai colori

Il colore rappresenta spesso un fattore importante per l'identificazione. Per garantire la fedeltà ai colori, il bilanciamento del bianco della telecamera deve essere regolato secondo la temperatura di colore delle sorgenti di illuminazione utilizzate.Nella sorveglianza in esterni, la temperatura di colore cambia durante il giorno ed è necessario un bilanciamento automatico del bianco per mantenere la fedeltà dei colori.
Le telecamere che rispettano gli standard HDTV stabiliti dalla SMPTE (Society of Motion Picture and Television Engineers) soddisfano requisiti rigorosi di fedeltà ai colori.

Posizionamento della telecamera