Troppi dettagli? Sii conforme al GDPR quando condividi prove video: pixella ciò che non vuoi vedere

Articolo
5 settembre, 2019
Quando si verifica un crimine, il vantaggio di avere una buona soluzione di videosorveglianza è quello di registrare sequenze video rilevanti in cui la storia completa di ciò che è accaduto può essere rivista. Successivamente, il video selezionato viene esportato al fine di fornire la prova del reato alle autorità legali per le indagini.

Tuttavia, il video potrebbe contenere anche immagini riconoscibili di persone, senza che abbiano alcun collegamento con il reato. L’articolo 15 del Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati (GDPR) definisce il loro diritto di accesso alle informazioni memorizzate quando contengono dati personali, incluse le immagini. Il paragrafo 1e conferisce a chiunque “il diritto di richiedere […] la rettifica o la cancellazione dei dati personali”, soprattutto quando nulla lo giustifica.

Cosa fare quando si tratta di registrazione di prove video, se la stessa sequenza video mostra simultaneamente testimone e sospetto? Il GDPR propone di rettificare o di cancellare. Sembra ovviamente vietato modificare un video e cancellare tale sequenza in quanto significherebbe eliminare la prova del crimine.

Axis offre ora un’alternativa, usando la piattaforma software di gestione video AXIS Camera Station. AXIS Camera Station consente la pixellizzazione delle aree selezionate in cui i testimoni appaiono nella sequenza video da esportare, al fine di rispettare il loro anonimato e preservarli dal sospetto quando sono innocenti.

Prima di esportare la sequenza video, l’operatore può effettuare una “redazione video” della scena: può mascherare “oggetti”, compresi quelli in movimento, definendo passo dopo passo il percorso di spostamento o definendo una traccia continua di oggetti in movimento. Le dimensioni della maschera possono essere modificate lungo il percorso e ogni oggetto in movimento può avere una maschera di percorso diversa nella stessa scena.

Il risultato mostra un video in cui solo gli eventi, le persone, gli oggetti e lo sfondo sospetti sono chiari per rendere la scena rilevante al 100%.  Al contrario, le aree in cui appaiono innocenti sono pixellate e non possono essere identificate. Questo video ti mostrerà di più.

Questa nuova funzione, disponibile su AXIS Camera Station 5.26, può essere testata utilizzando la versione di prova gratuita di 30 giorni che può essere scaricata da qui.

Vengono inoltre aggiunte altre due opzioni disponibili per definire la visibilità di alcune immagini quando si utilizzano le telecamere Axis.

  • La prima opzione consiste nell’utilizzare AXIS Live Privacy Shield, un’applicazione ACAP che può essere incorporata in una telecamera compatibile Axis. AXIS Live Privacy Shield risponde efficacemente a norme e regolamenti a tutela della privacy e dei dati personali. Mentre maschera le identità e gli individui in diretta e nei video registrati, consente ancora di farti vedere i suoi movimenti. Esso applica una maschera trasparente dettagliata e dinamica alle aree da cambiare. In altre parole, le persone e gli oggetti in movimenti appaiono come trasparenze sullo sfondo che rimangono chiare al 100%. Per ulteriori informazioni, leggi qui.
  • Più semplice, la seconda opzione consiste nello spegnere/accendere una videocamera specifica attivandola manualmente o automaticamente. E’ possibile nascondere il flusso di una telecamera grazie ad un evento che disabilita/abilita una maschera di privacy su un dispositivo premendo un pulsante collegato alla porta di ingresso o sulla base di un programma. Questo può essere utilizzato per esempio per “disabilitare” o “spegnere” il flusso video su richiesta o nascondere la visualizzazione. Leggi qui per maggiori dettagli.

Axis, oltre a fare il necessario per rispettare le norme giuridiche, si impegna a fornire funzionalità innovative per i suoi prodotti e soluzioni. Tutte le opzioni elencate precedentemente consentono agli utenti finali di rimanere conformi al regolamento GDPR. Se vuoi saperne di più su come Axis si posiziona riguardo al GDPR, leggi qui.

Per ulteriori informazioni contattare: Mara Baj, Marketing Assistant, Axis Communications
Telefono +34 597 837 40