Connessione a banda larga

Riepilogo: in questo articolo viene descritto come configurare e installare una telecamera di rete o un codificatore video Axis quando si utilizzano router domestici per poter accedere al dispositivo da Internet tramite una connessione a banda larga.

Le informazioni contenute nel presente articolo sono valide per tutte le telecamere di rete e tutti i codificatori video Axis.

Requisiti e vantaggi

Quando si utilizza una connessione Internet a elevata velocità, il sottoscrittore riceve in genere un indirizzo IP pubblico accessibile direttamente da Internet. In questo articolo si presuppone che l'utente imposti una rete locale utilizzando un router domestico, ad esempio D-link, Netgear, Linksys o simili. La maggior parte di questi router dispone del supporto immediato per "dyndns" (ulteriori informazioni sono disponibili di seguito). Questi dispositivi hanno un costo che varia da 50 a 100 dollari USA e sono disponibili nella maggior parte dei punti vendita di rete oppure online. Pagando un piccolo contributo, l'esperienza di rete può essere ulteriormente ottimizzata, mediante un router domestico wireless 802.11b/g.

L'utilizzo di un simile router è altamente consigliato dal momento che offre vantaggi significativi a una rete domestica:

  • Utilizzando la funzione NAT (Network Address Translation) o l'IP masquerading, gli indirizzi di rete saranno protetti e i PC preservati in modo efficace da attacchi provenienti da Internet.

  • È possibile condividere la stessa connessione Internet per più PC in un'abitazione.

  • Altri dispositivi, ad esempio una telecamera di rete, possono essere collegati facilmente.

  • Un indirizzo IP statico (preferito) o dinamico del provider di connessione Internet ad elevata velocità. Ulteriori informazioni sugli IP statici/dinamici sono disponibili di seguito.

Impostazione di base di una singola telecamera

Innanzitutto, seguire l'impostazione del router domestico. In genere questi dispositivi utilizzano un indirizzo IP Internet tramite DHCP dell'ISP (Provider di servizi Internet), da questo momento in poi denominato IP WAN. Questo dato è in pratica noto all'utente, ma è necessario per poter accedere alla telecamera di rete esternamente.

Nella rete LAN, al router sarà associato un indirizzo locale, in genere è 192.168.0.1. Il router domestico viene quindi utilizzato come server DHCP, che assegna indirizzi IP nella LAN. Di norma questi indirizzi vengono assegnati a partire da 192.168.0.100. In questo modo viene lasciato spazio per gli indirizzi IP statici che sono quelli di cui necessita una telecamera di rete. Pertanto, un numero di esempio ideale da utilizzare per gli indirizzi IP parte da 192.168.0.50 in un tale ambiente. Questi indirizzi devono essere configurati manualmente ed è consigliato eseguire questa operazione dopo l'installazione del router domestico. Successivamente, assegnare l'indirizzo IP alla telecamera come descritto nella guida per l'utente/guida all'installazione della telecamera.

Una volta che la telecamera dispone di un relativo numero IP impostato, le immagini dovrebbero essere visualizzabili nella rete locale tramite un browser Web. Disabilitare tutte le impostazioni proxy nel browser (normalmente disabilitate per impostazione predefinite), quindi immettere l'indirizzo IP della telecamera nel campo indirizzo del browser, ad esempio 192.168.0.50. L'immagine dovrebbe ora essere visualizzabile.

Per poter rendere la telecamera disponibile esternamente, utilizzare la funzione "port forwarding" del router domestico. Questa funzionalità è disponibile nella maggior parte dei router. Specificare che la porta 80 dell'IP WAN deve puntare alla porta 80 dell'IP 192.168.0.50 locale (la telecamera Axis). In questo modo la telecamera sarà accessibile in Internet, dal momento che l'indirizzo IP WAN è noto. Queste informazioni sono disponibili nella pagina di stato dell'impostazione dei router domestici. La telecamera di rete è a questo punto in diretta in Internet.

Quando la telecamera è in diretta in Internet, tenere a mente che chiunque sia collegato a Internet può monitorarla. Se è necessaria la privacy, Axis consiglia fortemente di disabilitare la visualizzazione anonima oppure di modificare la password della telecamera dall'impostazione predefinita (per telecamere più vecchie).

Utilizzo di più telecamere con un router domestico

Innanzitutto, configurare le telecamere secondo l'impostazione di base. In questo esempio si presuppone la presenza di 5 telecamere con indirizzi IP compresi nell'intervallo 192.168.0.50 - 192.168.0.54.

Dal momento che esiste un unico indirizzo IP WAN disponibile, sarà necessario utilizzare porte differenti sul router. Ad esempio, il protocollo HTTP utilizza la porta numero 80 per impostazione predefinita. La maggior parte dei numeri al di sotto di 1024 sono standard, ma possono essere utilizzati, se necessario. Tuttavia, è fortemente consigliato non utilizzare i numeri al di sotto di 80 dal momento che alcuni servizi comuni si basano su questi. In questo esempio vengono utilizzate le porte da 81 in poi.

Per poter impostare le differenti telecamere, il mapping delle porte sull'IP WAN deve essere eseguito singolarmente agli indirizzi IP della telecamera interna. Supponendo la presenza di 5 telecamere, è possibile eseguire il mapping in base alla tabella riportata di seguito. In questo esempio si presuppone che il router domestico possa eseguire il mapping di un numero di porta a un altro numero di porta di indirizzi IP, ad esempio il mapping della porta 80 di tutte le telecamere ad altre porte nella WAN. Su alcuni router questa operazione non è possibile. Quindi l'utente deve configurare le telecamere locali in modo che possano utilizzare lo stesso numero di porta della porta esterna. La porta HTTP sulle telecamere può essere modificata come al solito nelle impostazioni di rete nella sezione amministrativa predefinita dell'interfaccia Web. Una volta modificata, non è possibile accedere alle telecamere mediante la porta HTTP predefinita e l'utente dovrà sempre utilizzare il nuovo numero di porta come indicato nella tabella seguente:

IP WAN Porta IP locale URL locale senza mapping tra porte
x.y.z.q 80 192.168.0.50 192.168.0.50
x.y.z.q:81 81 192.168.0.51 192.168.0.51:81
x.y.z.q:82 82 192.168.0.52 192.168.0.52:82
x.y.z.q:83 83 192.168.0.53 192.168.0.53:83
x.y.z.q:84 84 192.168.0.54 192.168.0.54:84

 

A questo punto, le telecamere possono essere visualizzate esternamente da Internet. Ricordarsi della privacy.

Indirizzo IP statico o dinamico?

La maggior parte degli ISP fornirà un sottoscrittore con un IP dinamico che, in teoria, può cambiare ogni ora. Tuttavia, è pratica comune mantenere lo stesso indirizzo IP per tutto il tempo che la connessione è attiva. Pertanto, poiché non vi sono momenti di inattività, l'indirizzo IP rimarrà lo stesso e, quando viene ristabilita la connessione dopo un periodo di inattività, verrà assegnato un nuovo indirizzo IP. Lo scenario migliore è di certo quello in cui l'ISP può fornire un IP statico, garantendo che non venga modificato.

L'indirizzo IP WAN è disponibile nella pagina di stato del router domestico. Annotare tale indirizzo e provare le telecamere.

L'ISP molto probabilmente non informerà gli utenti sull'eventuale modifica degli indirizzi IP (anche se è consigliato richiederlo). L'unico modo sicuro per scoprirlo è procedendo per tentativi. Utilizzare il router domestico per un paio di settimane e annotare a quale indirizzo IP WAN è associato. Se cambia, sarà più difficile accedere alle telecamere in Internet. Informazioni in merito sono disponibili sul sito www.dyndns.org.

Ottenere un nome di dominio per le telecamere

Dal momento che è noioso ricordare l'indirizzo IP di un sito Web, è preferibile assegnare un nome di dominio di persona, ad esempio www.joecamera.com. Esistono tre modi per ottenere un nome di dominio che Axis può consigliare:

  • Registrare un dominio utilizzando alcuni dei siti DNS dinamici noti, ad esempio il servizio DNS DYN (www.dyndns.org).

  • Registrare un dominio reale tramite uno dei registrar di domini, ad esempio www.register.com

  • Utilizzare Axis Internet Dynamic DNS Service (si applica alla nuova generazione di dispositivi, che eseguono la versione firmware 4.xx)

Vedere anche: One Click Installation & Axis Internet Dynamic DNS Service (pdf).

Importante: Axis declina ogni responsabilità circa la modalità con cui queste modifiche di configurazione possono influire sul sistema. Se la modifica ha esito negativo o non si ottengono i risultati previsti, è possibile che sia necessario ripristinare le impostazioni predefinite di fabbrica come descritte nella guida per l'utente.